Slider / Vita da freelance / 27 novembre 2016

Autopubblicare un libro è gettare un seme e far crescere un progetto

Dal 28 novembre (ma è solo un caso che coincida con il Cyber Monday) fino al 5 dicembre 2016, l’ebook Il kit del cambiamento è in promozione a partire da 0,99 centesimi.

Da quando ho pubblicato questo libro ho fatto tante piacevoli scoperte, esattamente come succede quando esci dalla comfort zone e ti lasci andare alla serendipità, tanto qualcosa accade.

Qualcosa in questo mese è accaduto: 1) ho venduto alcune copie del manuale a cui ho lavorato a lungo; 2) ho amiche e amici che mi stanno supportando nella diffusione (grazie grazie grazie!); 3) ho ricevuto molti commenti positivi. Mi aspetto anche qualcuno negativo. Anzi no, continuo come ho fatto finora: non mi aspetto nulla, così poi le cose accadono comunque e io reagisco con istinto. Fino a questo momento super entusiasta.

Insomma voglio promuovere il mio ebook, però, mi sono ripromessa di non invadere il feed e soprattutto il profilo degli amici e dei contatti taggandoli come se non ci fosse un domani, perché lo confesso: chi ha fatto così con me, alla lunga mi ha infastidito. E io voglio raggiungere un obiettivo senza finire sulle balle a qualcuno.

Però voglio raccontare da dove nasce questo ebook. In questo post ho spiegato cos’è Il kit del cambiamento. È un progetto editoriale che avevo nel cassetto da molto tempo. Come freelance ho abbracciato l’idea che la mia carriera non può seguire un percorso verticale (redattore ordinario, vicecaposervizio, caposervizio, vicecaporedattore, caporedattore ecc…), ma deve seguire un percorso orizzontale, cioè realizzare progetti che siano sperimentazioni, che implichino un ampliamento delle competenze. Da qui la voglia di scrivere un manuale che tocchi, da giornalista, uno degli ambiti sui quali negli ultimi anni sto lavorando molto, che sono in generale la crescita personale, il coaching, la psicologia. 

Molti professionisti seguono questa linea, non tanto per arricchirsi con i libri (ma poi non si sa mai qualcuno ci riesce pure), quanto per ribadire e mostrare le competenze acquisite su un dato argomento. Nel mio progetto ho osato di più: autopubblicare. Ho deciso per amor proprio di non correre dietro agli editori la cui risposta il più delle volte è fonte di frustrazioni. Qualcuno direbbe “se ti rifiutano un motivo ci sarà”. Ci sono mille motivi per cui il mio libro può non andar bene a un editore e insieme al mio milioni di libri autopubblicati. Le cose cambiano, insieme alla mia professione è cambiata anche l’editoria (il mio libro non si chiama Il kit del cambiamento? 😜) ed è un dato di fatto che libri molto validi vengono autopubblicati. Conosco molti autori, giornalisti, blogger e youtuber che stimo, che hanno pubblicato con Amazon per cui questa via, per chi volesse intraprendere un progetto editoriale, ormai è davvero sdoganata.

In ogni caso, non ho fatto tutto da sola perché per fare un buon prodotto c’è bisogno del confronto con professionisti diversi. E almeno un editor è fondamentale per rileggere e correggere le prime bozze. Perché nel mare degli ebook autopubblicati, vince sempre un prodotto se non perfetto almeno ben fatto per la maggior parte (cioè se ci scappa il refuso si può correggere, ma un testo sgrammaticato perde in partenza).

Prima di pubblicare ho fatto un giro in internet leggendo qua e la i guru dell’autopubblicazione: i post del tipo Guadagna tanti soldi con il tuo ebook vanno bene come nota di colore, ma non servono a nulla. La cosa più difficile è scegliere la piattaforma adatta. Ce ne sono molte e io, confesso, ho scelto Amazon perché è la più usata e, proprio perché non ne sapevo nulla, ho deciso di seguire passo passo i suggerimenti di Amazon Kindle Direct Publishing. Ed eccomi qua alla mia prima promozione. Però, il consiglio che più di altri mi sento di dare a chi decide di autopubblicarsi è quello che ho dato in partenza a me stessa: gettare i semi e non aspettarti di nulla, il progetto prima o poi metterà le sue radici.

Una pietra rotolante non si riempie mai di muschio.

Muddy Waters Quotes del cambiamento da Il kit del cambiamento


Tags:  ebook freelance kit del cambiamento

Bookmark and Share




Previous Post
Nello Yucatan oltre il turismo nel cuore dei Maya







You might also like




0 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



More Story
Nello Yucatan oltre il turismo nel cuore dei Maya
Sono andata nello Yucatan con un viaggio organizzato per la stampa da un tour operator e quello che ho scoperto di questa...