Slider / storie di donne / 16 giugno 2014

Chi sono le donne che hanno cambiato il mondo

Non potevo iniziare in modo migliore questa sezione, se non con un libro dedicato alle donne che hanno lasciato un segno nella storia: scrittrici, scienziate, infermiere, regine, artiste, illuminate.

Le donne che hanno cambiato il mondo, edito da White Star e curato da Rosalind Horton e Sally Simmons, comprende la biografia di 61 donne, da Cleopatra a Ellen MacArthur, ciascuna esposta in modo da metterne in luce l’essenza, con parti schematiche dedicate alla cronologia e alle curiosità.

“Se il naso di Cleopatra fosse stato più corto, sarebbe cambiata l’intera faccia della terra”. La frase di Blaise Pascal, riportata nel libro, spiega bene in che senso queste donne hanno cambiato il mondo: sono state straordinariamente loro stesse. A dispetto dei tempi, delle convenzioni e della società. A volte anche della religione, come emerge dalla biografia di Maria Maddalena, peccatrice pentita, della cui esistenza però, non si è certi. Secondo alcune fonti era la moglie di Gesù, secondo altre invece era maestra degli apostoli. Secondo una terza tradizione, Maria Maddalena sarebbe stata una donna ricca, che dopo la morte di Gesù fu invitata al banchetto dell’imperatore Tiberio. Durante il banchetto Maria Maddalena, tenendo un uovo in mano, avrebbe esclamato “Gesù è risorto!”. L’imperatore deridendola risposte che le probabilità che Gesù fosse risorto erano pari a quelle che l’uovo aveva di diventare rosso. In quel momento il colore dell’uovo cambiò, arrossendo.

Passano i secoli e cambiano le storie delle donne, ma non la loro straordinarietà: Buddica la regina guerriera, Giovanna D’Arco, Isabella I di Castiglia, Caterina de’ Medici, Jane Austen, Harriet Beecher Stowe, autrice de La Capanna dello zio Tom, Susan B. Anthony attivista per il voto delle donne, il magistrato Emily Murfhy che con le Famous five, riuscì, nel 1929, a ottenere che le donne fossero considerate persone davanti alla legge al pari degli uomini. Fino a quel momento valeva la frase “Donne, bambini, criminali e idioti giuridicamente non sono persone”, come confermato da una sentenza del1928. E poi Maria Montessori, Helena Rubistein che ha dato alle donne il potere della bellezza, Helen Keller, sorda e cieca, attivista per il miglioramento delle condizioni dei disabili, Virginia Wolf, Coco Chanel, Margaret Bourke- White.

DSC01881

Katharine Hepburn: “Se obbedisci a tutte le regole, ti perdi tutto il divertimento” e Anna Magnani: “La Magnani è la quinta essenza dell’Italia ed è anche la personificazione più completa del teatro, del vero teatro”, disse di lei Jean Renoir.

Simone de Beauvoir, Rita Levi Montalcini, Madre Teresa, Rosa Parks, tutte donne diverse, ciascuna distinta per aver colpito il mondo, a volte con una carezza, altre con uno schiaffo affinché si rendesse consapevole del valore, dell’importanza, dell’esistenza delle donne, dei più deboli, dei dritti umani.

Difficile non citarle tutte, meravigliose e intense, donne che diventano sempre più dive come Billie Holiday e Marilyn Monroe, ma anche Eva Peron: “Ho solo una cosa di valore e questa è il mio cuore. Brucia nella mia anima e fa male nella carne. Punge i miei nervi: è l’amore per il popolo e per Pèron”. E Margaret Thatcher:In politica, se vuoi che qualcosa venga detto, chiedi a un uomo. Se vuoi che qualcosa venga fatto, chiedi a una donna”.

Da Anna Frank: “Nonostante tutto, continuo a credere nell’intima bontà dell’uomo”, a Mary Quant.

immagine di

Benazir Bhutto, Oprah Winfrey, Madonna, la principessa Diana. Chiude la lunga (e inevitabilmente incompleta) lista, la velista Ellen MacArthur, record mondiale per la più veloce circumnavigazione in solitaria del globo: “Ogni tanto fa bene avere paura: ti mantiene sempre all’erta”.

DSC01796

Le Donne che hanno cambiato il mondo

Rosalind Horton e Sally Simmons

White Star, 2006


Tags:  biografie donne le donne che hanno cambiato il mondo libri storia white star

Bookmark and Share




Previous Post
Isola di Rodi, Lindos e la sua Acropoli
Next Post
L'arte come terapia di Alain de Botton e John Armstrong







You might also like




0 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



More Story
Isola di Rodi, Lindos e la sua Acropoli
Esistono posti meno conosciuti che non sono secondi a nessuno. In Grecia ogni Acropoli ha la sua bellezza, rappresentata...