Coaching / Slider / 31 ottobre 2014

Fiducia in se stessi: perché ci credo

Perché la fiducia in se stessi è altra cosa rispetto all’autostima e alla sicurezza di sé.

Perché presuppone del coraggio e contempla la possibilità di fallire.

Perché è un atto di fede verso se stessi.

Perché sicurezza e autostima si possono costruire nel tempo e crescendo. Ognuno di noi dovrebbe avere stima di sé per il solo fatto di essere un uomo o una donna con le proprie fattezze e le proprie caratteristiche, che non hanno mai nulla in meno degli altri.

La sicurezza cresce dal constatare nel tempo quanto siamo in grado di fare e ce la dà l’esperienza.

La fiducia arriva dopo e si poggia su autostima e sicurezza, ma fa un passo avanti perché bisogna avere fiducia in sé anche dopo che hai sbagliato e non sei più tanto sicuro di potercela fare.

La fiducia è quella cosa per cui dici: “Qualunque cosa accada me la saprò cavare”, “Troverò una soluzione”, “Saprò reagire”.

E’, in un certo senso, la capacità di problem solving nei confronti di te stesso: se agisci avendo fiducia in te, non hai bisogno di essere sicuro che tutto vada bene, ti basta sapere che anche se qualcosa sfugge al tuo controllo, in qualche modo saprai riprenderla.

La fiducia ti fa agire perché ha una spinta di coraggio e una punta di sfida.

E per creare non hai bisogno che tutto sia perfetto, hai bisogno di fiducia.

Come accrescere la fiducia:

Primo, allenandosi ad uscire dalla propria comfort zone. Il modo più efficace per avere fiducia in sé è fare sempre qualcosa di nuovo, mai fatto, mai sperimentato. Con una buona dose di entusiasmo e sana incoscienza. Consiglio di lettura per farsi venire la voglia: Per 10 minuti di Chiara Gamberale.

Secondo, usando frasi mantra. Alle frasi mantra io ci credo molto. Ve ne metto alcune sulla fiducia, ma ognuno poi ha la propria.

“Dubitate di tutto, ma non dubitate mai di voi stessi”. André Gide

“Se hai un’idea rispettala, non perché è un’idea, ma perché è tua”. Jim Morrison

“La virtù più ricercata è il conformismo. La fiducia in sé stessi ne è la piena antitesi”. Ralph Waldo Emerson

La mia frase mantra è: “Insisti, resisti, raggiungi e conquisti”. Un semplice motto che non mi fa mollare.

Terzo, riconosci la fiducia che hai in te. Su questo post che unisce fiducia in sé e creatività ho iniziato a rifletterci quando ho letto un bellissimo articolo dell’Internazionale che parlava della fiducia delle donne e di quanto esse ne abbiano meno rispetto agli uomini: motivo per cui (o uno dei motivi per cui) non riescono a rompere il muro di cristallo.

In questo articolo ampio e che spesso rileggo si dice una cosa alla fine: “Il talento non è fatto solo di competenza, ma anche di fiducia in se stessi. Bisogna avercela per eccellere“.


Tags:  creatività fiducia

Bookmark and Share




Previous Post
Montefiascone, la luce e la calma
Next Post
Alessandra Pauncz, la psicologa che si occupa degli uomini maltrattanti







You might also like




0 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



More Story
Montefiascone, la luce e la calma
C’è un’Italia, che spesso è quella centrale, che silenziosa se ne sta lì con la sua incredibile bellezza. Non ostenta...