Slider / storie di luoghi / 7 dicembre 2014

Il Museo della macchina da scrivere a Milano

Quando ero piccola i miei mi regalarono una Olivetti Lettera 35. Credo che chiunque abbia avuto una macchina da scrivere ne sia rimasto affezionato.

Alcuni ne restano legati più di altri. Il signor Umberto Di Donato ne è stato così affascinato che ne ha fatto persino un museo. Si trova in Via Menabra 10, appena fuori il perimetro del quartiere Isola a Milano.

museo della macchina da scrivere milano

Classe 1935, il signor Umberto ha passato la vita a fare tutt’altro, faceva i conti come impiegato di banca, ma è alla macchina da scrivere che deve il suo primo lavoro. Fu suo padre a insegnargli ad usarla e quando fece il suo primo colloquio e gli chiesero che altro sapeva fare, lui rispose: “So scrivere a macchina”. 

Da qui la storia del fondatore del Museo s’intreccia con la storia della scrittura. Le prime macchine da scrivere se l’è procurate girando per i mercatini d’antiquariato, poi, man mano che la fama del suo Museo cresceva, sono cominciate le donazioni, alcune importanti, come la macchina da scrivere che usava Matilde Serao per raccontare la sua Napoli. 

interno museo della macchina da scrivere

Inaugurato nel 2007, oggi il Museo conta 1500 pezzi e il suo valore, non economico, è inestimabile. Condensata in un angolo del Museo c’è l’intera storia della scrittura: dalla pietra di silice sulla quale le lettere erano incise, fino al mouse che, guarda caso, nei sui componenti ha il silicio, e perciò tutto torna.

Le prime macchine risalgono alla fine dell’800 con la Remington e la Underwood a scrittura cieca, cioè non vedevi le lettere mentre scrivevi perché battute sotto e non davanti.

macchina da scrivere a scrittura cieca del museo della macchina da scrivere

macchina da scrivere

Tra le più preziose c’è il modello che Camillo Olivetti importò dall’America prima di fondare il suo impero. Di Olivetti qui ci sono di tantissimi modelli, dalla Valentine alla Lettera 22 di Indro Montanelli.

olivetti lettera 22 del museo della macchina da scrivere

macchina da scrivere modello valentine

Il signor Umberto e sua moglie ci tengono a far conoscere questo tesoro ai più giovani con un concorso dedicato al giornalista milanese, con le mostre itineranti, fornendo pezzi rari a fiction tv o esposizioni internazionali.

Poi ci sono i volontari dell’Associazione Umberto Di Donato che gli danno una mano e che raccontano ai visitatori la storia di ogni singola macchina. Quando esci da quest’angolo nascosto di Milano, ti meravigli di quanta storia sia chiusa in pochi metri quadrati. E ti vien voglia di promuoverlo, questo Museo tenuto in piedi dalla sola forza di un’antica gratitudine.

macchina da scrivere olivetti e poster pubblicitariomacchina da scrivere olivetti e poster pubblicitario

macchina da scrivere per memorizzare i tastimacchina da scrivere per memorizzare i tasti

macchina da scrivere per ideogrammi

Il Muso della macchina da scrivere

Via Menabrea, 10 – Milano. (aperto il martedì, venerdì e sabato dalle 15 alle 19).

ingresso museo della macchina da scrivere


Tags:  macchina da scrivere milano museo della macchina da scrivere scrittura storia

Bookmark and Share




Previous Post
Appunti dal libro Ruba come un artista di Austin Kleon
Next Post
L' escursione creativa, il potere di giocare con sé stessi







You might also like




0 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



More Story
Appunti dal libro Ruba come un artista di Austin Kleon
Le idee sono energia e come l'energia, che né si crea né si distrugge ma può soltanto trasformarsi, così le idee si trasformano...