Slider / storie di luoghi / 12 settembre 2015

Alle Isole Tremiti, il paradiso dell’Adriatico

Più visito i piccoli gioielli d’Italia, più vorrei vederne. Parlo di luoghi lontani dal clamore, che non vogliono mischiarsi con il vippismo e perciò mantengono inalterata la propria essenza. Piccole meraviglie del nostro paese, capaci di accogliere solo chi le apprezza davvero. Parlo, in questo post, delle Isole Tremiti.

Più ne vedo di luoghi così e più vorrei scoprirne. Perché quello che mi danno è più di quello che potrei aspettarmi: riempiono i miei occhi con i loro colori, mi rigenerano con la loro natura immutata, mi calmano con il modo in cui in loro scorre il tempo.

Isole Tremiti mappa

Mappa delle Isole tremiti

Le Isole Tremiti sono un arcipelago di 5 isole, San Domino dove c’è il paese e la maggior parte delle strutture ricettive, San Nicola, la seconda isola abitata, centro d’interesse storico e amministrativo. Infine, le tre isole più piccole e rocciose, Caprara, Cretaccio e Pianosa.

La via migliore per arrivare alle Isole Tremiti è prendere il traghetto dal porto di Termoli che in meno di 50 minuti ti porta al paradiso dell’Adriatico.

La mia fuga estiva si è concentrata sull’isola di San Domino, la più grande. Abbiamo prenotato solo il giorno prima e senza anticipare alcuna somma un bed & breakfast, Villa Paradiso, dal prezzo onesto e per niente male, dove Nicola e Rossella, una coppia di quarantenni, hanno messo su un piccolo business familiare. Stanze pulite e torta allo yogurt buonissima.

Il turismo alle Tremiti è fatto soprattutto di gente che arriva al mattino e se ne va la sera e che sosta, il più delle volte, nella spiaggetta vicino al porto, perdendosi la bellezza di quest’isola che è tutta pineta, sentieri (c’è pure un percorso per fare ginnastica), calette che scendono a picco sul mare. Non ci sono altre spiagge: si sta sugli scogli o si affittano barche e gommoni per girarla intorno.

Isole Tremiti Pineta

Sentiero del Parco Nazionale del Gargano

Isole Tremiti vista di San Nicola

Vista panoramica sull’isola di San Nicola

Scoprirla a piedi, però, è una vera immersione nella natura. Per godersi il mare qui ci si sposta da una costa all’altra. Vedendo la cartina e prendendo come punto di rifermento il porto, la parte in basso è godibile al mattino fino alle 4 del pomeriggio quando cala il sole. Mentre alle cale della costa superiore è bello andare nel pomeriggio per vederlo tramontare nell’acqua.

Attraversando il paese, si arriva al sentiero perimetrale che costeggia l’intera isola e che, tramite sentieri secondari, porta a cale meravigliose, tra queste, quelle che abbiamo visitato: Cala del Sale o Cala delle Roselle. Camminando lungo il sentiero indicato dal Parco Nazionale del Gargano, si arriva anche al faro di San Domino. Dal versante opposto, invece, una delle Cale più belle è quella dei Benedettini, mentre nei pressi del villaggio Touring Club c’è un sentiero a scale che facilità la discesa verso Cala degli Inglesi. Alba e tramonto sono imperdibili alle Isole Tremiti. A dire il vero, è incantevole anche la luna che si specchia nel mare.

Isole Tremiti pineta 2

Isole Tremiti sentiero perimetrale

Isole Tremiti Tramonto

Isole Tremiti Luna

I turisti che apprezzano questo paradiso sono soprattutto tedeschi. A dirla tutta non è il paradiso per chi cerca il lusso o la comodità del 5 stelle. Qui il lusso è avere la natura che ti entra nell’animo togliendoti strati di pensieri e paranoie. 

Isole Tremiti asino

Isole Tremiti Orto

Essere su quest’isola fa sentire sperduti. La connessione internet arriva a malapena e ne sono felice, non perché così gli altri non mi possono raggiungere, ma perché per una volta sono io a godermi tutto questo nell’attimo esatto in cui lo vivo, senza metterlo in piazza in diretta. Guardo questa meraviglia del Mediterraneo e mi inebrio con il profumo di pino. Sono innamorata, rapita dalla fragranza della pineta. Mi viene voglia di cercare questo odore ovunque. Probabilmente richiama qualche momento felice della mia infanzia che ora desidero con ardore.

Isole Tremiti Caletta

Isole Tremiti locale

Isole Tremiti ristorante

Isole Tremiti fruttivendolo

Isole tremiti piazza

La piazzetta del paese a San Domino

Il mare è trasparente e chiaro. È tutto azzurro e celeste. Non diventa blu o verde. Si viaggia per andare lontano, qui si va lontano restando a poche miglia da casa. Hanno un’indole selvaggia e antica le Isole Tremiti, che non vogliono scuotersela di dosso. È l’orgoglio dei suoi abitanti.

Ora capisco perché uno come Lucio Dalla le ha scelte per staccarsi dal rumore del mondo. E quasi per pudore non ho cercato la sua villa e non ho visitato quella che dicono sia stata la sua spiaggia a Cala Matano.

Che si fa qui d’inverno? Chiediamo a una cameriera di circa vent’anni, del bar in piazzetta: «Si sta da dio», risponde. «Un albergo, un bar e un ristorante aperti li trovi sempre. Si va a pesca in barca o sugli scogli. Si gioca a carte. Facciamo un sacco di karaoke. E una cosa è certa: non nevica mai».

Scritta su muro alle isole tremiti

La scritta sul muro di un ristorante alle Isole Tremiti

Scritta su un muro alle isole tremiti

Scritta sul muro di un ristorante alle Isole Tremiti lungo la strada che dal porto conduce al paese.


Tags:  Isole Tremiti Mar Adriatico Puglia San Domino storie di luoghi trip viaggio

Bookmark and Share




Previous Post
Ponza e Ventotene, selvagge, bellissime e ricche di piaceri
Next Post
La lezione di Philippe Petit: il sogno è un filo sottile resistente come l'acciaio







You might also like




0 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



More Story
Ponza e Ventotene, selvagge, bellissime e ricche di piaceri
Antichissime, bellissime, le Isole Pontine sono un gioiello incastonato nel mare e il mare sembra una pietra malleabile che brilla...