Slider / Vita da freelance / 8 gennaio 2018

Lavoro sano, l’ebook per fare il check up su come stai al lavoro

Photo by BRUNO CERVERA on Unsplash

Com’è stato il ritorno al lavoro? Io la domanda la faccio, ma nessuno (me compresa) è tenuto a rispondere. Anche perché il ritorno al lavoro dopo le vacanze, anche quando è la nostra amatissima passione, non è mai facile. Figuriamoci poi se a) il lavoro non è la nostra passione; b) lavoriamo in un ambiente non proprio ideale. Però, la ripartenza può essere una bella occasione per fare un check up e rispondere con sincerità e a noi soltanto alla domanda: “Come stai al lavoro?”.

Chi vive a Milano, probabilmente conosce già il Centro Medico Santagostino. Si tratta di una struttura privata che eroga diversi servizi sanitari a prezzi concorrenziali rispetto ai singoli privati. Mi sono rivolta a loro in diverse occasioni per visite mediche e l’esperienza è stata positiva. Qualche volta ho intervistato i loro esperti per i miei pezzi. Non sto qui a fare pubblicità al centro, ma sono iscritta alla loro newsletter e molte volte mi arrivano informazioni e iniziative interessanti da conoscere. Questa volta nella mail mi sono trovata un opuscolo utilissimo dal titolo Lavoro sano. Strategie per viver bene in ufficio. Uno strumento pratico a cura degli esperti del Centro Medico Santagostino. Lo potete scaricare dal sito.

L’ho trovato interessante per me che ho una certa sensibilità al tema dello stress lavoro correlato e ben fatto perché dà consigli utilissimi e pratici su come affrontare diversi aspetti del lavoro.

Tanto per cominciare ha il coraggio di dirci che lavorare troppo non è figo. Siamo ancora convinti che fare tardi al lavoro, fare gli straordinari, farci vedere preoccupati sia produttivo. Non c’è niente di più falso: si è più produttivi se si ha il tempo di imparare e di dare respiro al nostro corpo e alla nostra mente. E l’opuscolo offre un sacco di spunti su come apprendere, riposarci, dare linfa alla nostra creatività. Poi ha il coraggio di parlare dello stress lavoro correlato che, come sostengo da tempo, resta un tabù nei luoghi di lavoro: non se ne parla nonostante il numero di persone che ne soffre è sempre più in aumento. Ma poi offre spunti su come assumere la postura giusta alla scrivania, come avere buoni rapporti con i colleghi e persino le ricette per la schiscetta sana. Non manca un capito dedicato al work alcoholic, anche di questo secondo me si parla poco.

52 pagine da leggere per il proprio benessere, veloci e vere. Un modo per prendere consapevolezza di come stiamo al lavoro. Magari lo sappiamo già come stiamo, ma non vogliamo ammetterlo, o siamo arrivati al punto che qualcosa deve cambiare. Ecco, questo opuscolo è un punto di partenza per farlo.

Lavoro sano, l’indice:

Lavorare troppo non è figo: meglio imparare di Luca Foresti

Stress lavorativo: strategie per evitarlo di Ivana Bernardotti

Siediti bene, lavora meglio di Paolo Pezzali

Spuntini, schiscette e altre squisitezze: come mangiare al lavoro di Maria Cristina Varotto

Relazioni coi colleghi: istruzioni per l’uso di Deborah Levi

Workaddiction di Francesca Biondini

Occhio agli occhi di Mary Romano


Tags:  benessere lavoro stress lavoro-correlato

Bookmark and Share




Previous Post
Il 2018 è l'anno del "Me ne fotto" (adotta anche tu il motto)
Next Post
Un metodo matematico per prendere decisioni (anche quelle di pancia)







You might also like




0 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



More Story
Il 2018 è l'anno del "Me ne fotto" (adotta anche tu il motto)
(Photo by Amy on Unsplash) Ti è mai capitato di vivere in apnea? Di andare sott'acqua e trattenere il fiato, ferma in un punto...