Coaching / Slider / 20 ottobre 2016

Norwegian wood è davvero un libro che parla di vita?

Norwegian Wood di Lars Mytting (Utet editore) è un manuale che spiega il metodo scandinavo per tagliare, accatastare e scaldarsi con la legna. È stato definito dai giornali un libro bestseller perché va aldilà della tecnica manualistica e ha venduto tanto non solo nei paesi scandinavi, dove spaccare la legna è una normalissima attività.

Norwegian Wood (sì, si chiama come una canzone dei Beatles e come il romanzo di Haruki Murakami) scalda davvero il cuore? Incuriosita dalle recensioni, non ho potuto fare a meno di leggerlo pensando di parlarne nella sezione dedicata al coaching, perché qualcosa di vero in quel che dicono su questo libro c’è.

Probabilmente non spaccherò mai legna (e forse neanche tu), ma leggere questo manuale mi ha veramente dato calore. Anche se, confesso di aver saltato alcune parti in particolare quelle relative alle marche dei diversi attrezzi. Ecco perché secondo me vale la pena leggerlo:

  1. Perché è inverno e il solo parlare di fuoco accende l’immaginario del focolare.
  2.  Ti ricorda che anche le civiltà più evolute hanno ancora un legame molto intimo con il proprio lato primitivo. Gli scandinavi devono lottare con il freddo per non perire. E ognuno di noi ha qualcosa di ancestrale legato a una vita primitiva ormai lontana, ma ancora presente in alcune delle nostre attività. Trovare questo legame è un bellissimo esercizio su se stessi.
  3. Quando vedrai un fuoco scoppiettare in un camino, in una stufa o in un falò, dopo aver letto questo libro lo guarderai con occhi diversi. Non sarà solo un’emozione, ma capirai perché la tua mente e il tuo animo prova quell’emozione davanti al fuoco.
  4. Perché c’è poesia accanto alla descrizione delle motoseghe e ti ricorderai che in tutte le cose che fai, anche quelle più meccaniche o più noiose, ci può essere un lato emotivo anche romantico, se vogliamo esagerare.
  5. Scoprirai una montagna di curiosità sugli alberi, su come brucia la legna, su come accenderla che sentirai di averi imparato qualcosa di nuovo.
  6. Perché leggere un manuale tecnico non con l’idea di imparare un’abilità, ma di apprendere un nuovo sguardo sulle cose è un esercizio che ci fa crescere.
  7. Potresti trovare l’hobby che scarica lo stress. Non mi meraviglierei se dopo aver letto questo manuale molti provassero a spaccare la legna. In questa attività ripetitiva, che richiede forza e tecnica, si nasconde un sistema naturale per far fluire le negatività. E chissà che, invece, anch’io non ci provi almeno una volta. 

“Per un istante entriamo in contatto con le necessità elementari della vita e abbiamo un assaggio di come si sentivano gli uomini delle caverne”.

 ps: ringrazio Marina per la foto che ho scattato in un luogo pieno di girasoli di stoffa e metaforici. 


Tags:  bestseller lettura libro Norwegian wood spaccalegna utet

Bookmark and Share




Previous Post
Nella Chiesa dei Morti per vedere le mummie e scoprire le loro storie
Next Post
Vi presento Il kit del cambiamento, il mio nuovo progetto editoriale







You might also like




0 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



More Story
Nella Chiesa dei Morti per vedere le mummie e scoprire le loro storie
Quella di cui vi parlo è una chiesa molto particolare che può impressionare, ma la sua storia è affascinante al punto...