Slider / storie di luoghi / 21 novembre 2014

Venissa è la tenuta con orto e vigneto a Venezia

Ti porto in un vigneto speciale, dove l’uva è color dell’oro e ha il sapore salmastro della Laguna.

Ti porto in un orto dove cresce la castraura, il primo e tenero germoglio di carciofo, e il farinello uno spinacio selvaggio.

Un posto che ha un panorama esteso, piatto e basso circondato dall’acqua e dove l’unica altezza è costituita dal campanile trecentesco.

Questo posto è Venissa, la tenuta che si trova sull’Isola di Mazzorbo, una frazione dell’isola di Burano, raggiungibile con un ponte di legno.

L’isola, non tanto grande, è piena di verde che quasi non ti sembra di essere a Venezia con le sue architetture e neppure a Burano con i suoi colori.

Sull’isola c’è anche il centro sportivo, realizzato dall’architetto Giancarlo De Carlo, e il cimitero di Burano.

Venissa sull'isola di Mazzorbo

WP_20141006_18_07_23_Pro

Venissa è un posto esclusivo, ma non così esclusivo da non essere alla portata di tutti (in fondo un regalo seppur costoso ce lo meritiamo), piuttosto è un posto che si sceglie per stare lontani da tutto, in una sorta di isola che non c’è dove sparire dietro a un buon bicchiere di vino.

Qui è tornata in vita la coltivazione della Dorona, un’uva tipica di Venezia, che era quasi del tutto scomparsa e della quale solo poco più di un decennio fa sono state ritrovate un’ottantina di piante.

A Venissa nel 2007 sono state nuovamente impiantate e la prima produzione della Dorona è del 2010. 4880 bottiglie in tutto, dalla forma tondeggiante e con un’etichetta in oro in onore del colore, del nome, della sua rarità. Quanto al sapore, quello sì, è unico perché sa davvero di sale. E di Venezia.



Bookmark and Share




Previous Post
Alessandra Pauncz, la psicologa che si occupa degli uomini maltrattanti
Next Post
Appunti dal libro Ruba come un artista di Austin Kleon







0 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



More Story
Alessandra Pauncz, la psicologa che si occupa degli uomini maltrattanti
Ho conosciuto Alessandra Pauncz attraverso un dossier sul femminicidio pubblicato dalla rivista Mente e Cervello. L'articolo,...